Costo della vita all’Estero e in Italia

 

Il costo della vita in una città è uno dei fattori da prendere in considerazione quando si decide di Vivere Fuori Sede. In questo articolo ti aiuterò e darò consigli su come fare una ricerca approfondita a riguardo, in modo da poter prendere la decisione della destinazione finale con consapevolezza. La guida di oggi è adatta a tutti, sia studenti che lavoratori.

Come si può calcolare il costo della vita? 

Nella prima fase, in cui non hai ancora scelto una città dove andare a vivere, bisogna prima di tutto raccogliere le informazioni base che possono aiutarti a decidere dove trasferirti.

Come spiegato nell’articolo precedente tutte queste informazioni sono reperibili online, specialmente l’informazione che ti aiuterò a trovare oggi; che budget mensile mi serve per vivere Fuori Sede?

Spending Money
Photo provided by 401(K) via Flickr.com

In un periodo di crisi, questo secondo me è il fattore che influenza maggiormente la fatidica scelta.

Quest’anno la Deutsche Bank ha pubblicato la sesta edizione del Mapping the World’s Prices, in cui hanno comparato 47 città e hanno stilato diverse classifiche in base ai costi dei vari prodotti e servizi offerti in quelle città; come ad esempio il trasporto pubblico, la benzina, il biglietto del cinema, il costo di una pinta di birra ecc.

Specialmente se hai intenzione di Studiare all’Università o se non hai ancora un lavoro e quindi devi mantenerti inizialmente con i risparmi, dovrai vivere con un budget, per questo ti consiglio di non scegliere una città con un costo della vita elevato.

Io per esempio, ho dovuto trovare un compromesso, volevo studiare in una buona Università ma ero in cerca di una città che non fosse eccessivamente cara; a priori ho scartato Londra, che è notoriamente una delle città più care dell’Inghilterra e ho optato per il Nord Inghilterra che ha prezzi più bassi.

Cercando su internet ho trovato ed utilizzato questi due siti Expartisan e Numbeo.

Per utilizzare questi siti basta inserire il nome della città che avete preso in considerazione e semplicemente vedere la lista dei prezzi.

Inoltre, il primo sito mette a disposizione uno strumento molto utile che ti permette di comparare i costi della vita di due città diverse in contemporanea.

Se andrai a studiare all’università, metti in conto che solitamente gli studenti hanno prezzi più agevolati; per esempio: biglietto dei trasporti pubblici a prezzo ridotto, biglietto scontato al cinema ecc.

Per di più, le Università mettono a disposizione nei loro siti un elenco delle varie spese che uno studente deve affrontare, come ad esempio nel sito dell’Università di Bologna e dell’University of Sheffield.

Per fare una ricerca ancora più precisa e approfondita, puoi cercare i singoli fattori che influenzano di più il costo della vita di una città.

L’affitto di una casa o di una camera in appartamento condiviso è il costo mensile più alto da affrontare.

Per  capire qual è l’affitto medio di una stanza in una determinata città basta andare in uno dei tanti siti dove vengono postati gli annunci degli affitti, ad esempio: EasyStanza (Italia), SpareRoom (Regno Unito),  SpareRoom (USA), EasyWG (Germania) ecc ecc.

Spesa

L’altra spesa che influisce molto è il vitto.

Ormai tutti i supermercati hanno un sito web con i prezzi degli alimenti e in molte città è possibile fare la spesa online; quindi basta andare sul sito del supermercato e simulare una spesa per vedere quanto spenderesti in media al mese. Inoltre sono presenti delle App e siti internet che permettono di comparare i prezzi dei vari supermercati di una città così da poter scegliere l’opzione più conveniente, come ad esempio MySuperMarket (Regno Unito) oppure RisparmioSuper (Italia).

 

Nella città in cui vivi quanto spendi in media al mese? 

Lascia un commento e condividi.

Seguimi su Instagram, Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti su “Costo della vita all’Estero e in Italia”